Prenota online
Skip to content

Dr. Kraus
Studio dentistico
polispecialistico

Che cos'è il bruxismo?

Il bruxismo è definito come una condizione in cui si digrignano i denti, ovvero si sfregano i denti dell'arcata inferiore contro quelli dell'arcata superiore.

Il bruxismo è una condizione abbastanza comune che dipende dalla contrazione involontaria dei muscoli masticatori. Si parla in questo caso anche di parafunzione, in contrapposizione alla funzione (movimenti fisiologici che riguardano soprattutto la masticazione).   

La condizione del bruxismo si manifesta principalmente di notte e può causare vari disturbi: usura dei denti, dolori muscolari, dolori alla mandibola o all’articolazione , mal di testa.

Spesso è il partner o un genitore a notare la parafunzione nel paziente dormiente.


pexels-andrea-piacquadio-3808804

Bruxismo: quali sono le cause?

 

È difficile identificare la causa del bruxismo. Studi scientifici hanno indicato molti fattori che spesso possono contribuire a rafforzare il disturbo, tra cui ansia e stress, problemi emotivi e psicologici, disturbi del sonno. 

Anche abuso di alcol e caffeina, uso di droghe possono determinare il fenomeno.

Spesso, però, non si può identificare una causa specifica.



I sintomi del bruxismo

 

Il bruxismo si manifesta con il digrignamento dei denti. Questo può portare a sintomi che includono:

 

  • dolori nella regione delle orecchie; 
  • l’aumento della sensibilità dei denti, soprattutto a causa della perdita dello strato di smalto; 
  • dolore a mascella e mandibola;
  • dolori muscolari;
  • dolori articolari, mal d'orecchie;
  • mal di testa;
  • il danneggiamento e l’usura dei denti, che possono scheggiarsi e danneggiarsi.

 

Come prevenire il bruxismo

 

Le strategie di prevenzione del bruxismo includono metodi di riduzione dello stress, come ascoltare musica, fare un bagno caldo ed un'attività fisica moderata e regolare ma anche evitare alcol, caffè e tè dopo cena.

Per la diagnosi di bruxismo è sufficiente una visita medica dal dentista, che esaminerà la salute dei denti verificando usura, danneggiamento, dolore dei muscoli e delle articolazioni.




Terapie e trattamenti

 

Il trattamento del bruxismo mira a proteggere i denti, ma anche a ridurre le tensioni muscolari e quindi i dolori che ne possono derivare. 

In particolare è possibile intervenire utilizzando un bite (chiamato anche ferula): un paradenti da indossare di notte per evitare di strofinare i denti.

Una corretta informazione, la consapevolezza del problema, il rilassamento e la riduzione globale dello stress contribuiscono a ridurre il bruxismo (e altri tipi di parafunzione) all’origine.